Solidarietà sociale ed adozioni a distanza in Africa

Un aiuto per Georges

Maria Stella infermiera professionale con il medico Leonardo dedicano molti giorni all 'ospedale pediatrico, visitando e curando i bambini malati  assieme al personale medico dell'Ospedale. Il Centro  è egregiamente gestito dalle Suore Immacolatine che ricevono il sostegno dell ' Associazione Solidarietà  Missionaria onlus. Un Grazie di cuore  ai tanti benefattori  che ci hanno aiutato  e a  tutti coloro che continueranno a farlo ! 

 

Nell'ottobre dello scorso anno, durante un periodo trascorso presso l'ospedale pediatrico Saint Joseph di Bogou,in Togo, abbiamo avuto modo di visitare Georges, un bambino di 8 anni giunto in ospedale per anemizzazione in corso di malaria.

Il suo caso mostrava aspetti peculiari rispetto a quelli oramai abituali che vedevamo negli altri piccoli pazienti. In particolare il bambino presentava edemi del volto, una stanchezza che sfiorava l'apatia, dovuta anche all'affanno che accusava non appena provava a svolgere qualche attività. Dopo averlo trasfuso, i valori di emoglobina di controllo, anziché salire, risultavano ridotti. La visita cui l'abbiamo sottoposto ha rivelato segni di cardiopatia, confermati indirettamente da una radiografia del torace; per capire la natura del problema era però necessario eseguire un ecocardiogramma, fattibile solo a Lomè, capitale del Togo e sede universitaria, distante da Bogou circa 700 km.
Abbiamo pertanto lasciato a Suor Nazarena quanto stimato necessario per coprire le spese di viaggio e dell'esame diagnostico, affidando al pediatra di riferimento del centro i contatti con il cardiologo di Lomè. Per le più svariate vicissitudini l'esame è stato, finalmente, eseguito solo questa primavera ed ha permesso di porre diagnosi di tetralogia di Fallot, una grave cardiopatia congenita, che nel mondo occidentale viene sottoposta a trattamento chirurgico nel primo anno di vita. Abbiamo pertanto cercato di capire se fosse possibile offrire a G. una valutazione ed un eventuale trattamento cardiochirurgico ed è apparso subito estremamente difficile poter realizzare tutto ciò in Italia. Un cardiologo dell'ospedale Meyer ci ha però indirizzato al centro cardiochirurgico di 'Salam' a Khartoum, gestito da Emergency , al quale abbiamo inviato la documentazione relativa a G. ricevendo la disponibilità a valutare il bambino in Sudan ove, verrebbe effettuato l'intervento cardiochirurgico che appare,ad oggi, il trattamento necessario.
Soggiorno, intervento chirurgico e spese mediche post-chirurgiche sono a carico di Emergency, restano da coprire le spese di viaggio aereo per G. e per un accompagnatore. Quando il mese scorso siamo tornati a Bogou abbiamo rivisto il bambino che stava meglio dello scorso anno, probabilmente perchè al momento non presentava riacutizzazione di malaria, e frequenta regolarmente la scuola. Abbiamo spiegato al padre quanto avevamo pensato di fare ed abbiamo ottenuto il suo consenso. Il bambino verrà probabilmente accompagnato da suo fratello, maggiorenne e laureato e pertanto ritenuto dai familiari più idoneo. 
Arrivati a questo punto, dopo svariate difficoltà e tempi dilatatissimi, vorremmo riuscire a dare a G. la possibilità di una adeguata assistenza sanitaria e,quindi, di una prospettiva di futuro.
Grazie
Leonardo, medico.
Maria Stella, infermiera.

Per contribuire è possibile effettuare un bonifico con la causale

Erogazione liberale - casi speciali

BANCA c/c bancario n. 43051 Banco Fiorentino -Credito Cooperativo Agenzia di Borgo San Lorenzo ABI: 08325 CAB:37751

Iban: IT81X0832537751000000043051

Swift: ICRAITR1913
POSTA c/c Postale n. 73341786

Sito dell'Associazione www.assomis.it

23/11/2017

Lista News

Associazione Solidarietà Missionaria Onlus - Codice Fiscale 90022660485
Kuna Web Agency - Realizzazione siti internet & Posizionamento nei motori di ricerca - Firenze

Privacy e Cookie Policy