COME AIUTARE IL TOGO - COME CONTATTARLO

Certi amici chiedono di fare qualcosa per il Togo. Cosa? Come?

Giriamo la domanda a chi ha dato delle risposte.

La scuola è il futuro, è la possibilità di farsi, di cambiare. Sensibilizzati a questo problema (e per chi ha letto fin qui, per chi ha visto alcuni dati, qualche foto ha certo sentito il problema), può dare una mano, un’offerta in danaro, un’adozione a distanza…

In progetto la parrocchia ha tre scuole da costruire in zone di abbandono e degrado.

Fare una scuola, qui, non è costoso come in Italia. Possono bastare una dozzina di milioni per la parte muraria. Qualcuno potrà pensare a un banco, a una lavagna.

Girando per la missione si incontra  vicino al villaggio chiamato LIEK una scuola costruita in duro, cioè con blocchetti di cemento fatti sul posto. C’è scritto “ Scuola elementare Beato Angelico – VICCHIO ” Vicchio è il paesino toscano del Mugello, in Toscana, che diede i natali al grande Pittore.

Due giovani di Vicchio, amici di don Angelo Vallesi, recentemente scomparso, chiesero di fare qualcosa per la missione in occasione del loro matrimonio. Stettero alla risposta provocatoria: nessun regalo, nessun lusso, nessun pranzo di gala, niente viaggio di nozze. Bene, nella foto vedete la risposta “in duro”.

Cosa analoga, vale a dire una scuola, la vollero e l’hanno donata i coniugi Tassi di Cavezzo (Modena), nel villaggio BOUMBOUMIUG. Vedete la foto della scuola prima della cura. Certo che fa senso passare per lande selvagge e secche, fermarsi ad una scuola e leggervi… CAVEZZO, VICCHIO... Davvero l’amore non ha mappe predisposte.

Bomboumiug: la scuola prima della cura.

Un progetto che è indilazionabile è quello della costruzione del centro di riabilitazione per gli handicappati: un preventivo parla di una trentina di milioni.

Il Rotary di Tortona, come accennato sopra, ha voluto fare un intervento di proporzioni grosse (incredibili per il Togo). Cercare l’acqua, sul tema “acqua per la vita” per il centro handicappati, inviare tecnici e ingegneri sul posto, scavare un forage, un pozzo artesiano, innalzare la torre di trenta metri per l’invaso-deposito di 17.000 litri, coinvolgendo tutti i Rotary del Piemonte, non è cosa piccola. Il Rotaryano dr. Borasi Carlo medico odontoiatra di Tortona è stata l’anima di questa realizzazione intelligente e mirata. Il miracolo dell’acqua è costato una prima trance di 65 milioni, poi…

A volte, anche in missione, ci sono gli imprevisti non desiderati.

La strada non quella di Fellini, ma da quelle parti, è dura, orribile… dura anche per la bàchée 4X4. Un’uscita di strada è costata la vita al nostro don Sebastiano Fazzino.

Poco fa un’altra jepp, non lontano dalla missione ha preso troppo bene una buca andando a sbattere contro la roccia. È andata bene, per fortuna. Nessun ferito. Solo 3 milioni di danni.

Alle questue della domenica, che normalmente là si fanno con canti e danze, alla fine si contano un paio di mila lire, se va bene.

Liek: scuola Beato Angelico - Vicchio.

Privacy e Cookie Policy